Neonato - come scegliere il guardaroba ideale


Quali sono i capi essenziali da compare per il neonato?

In che quantità bisogna comprare i vestiti per ogni taglia?

Quali materiali e marche sono consigliate per il neonato?


Cari futuri mamme e papà, quando pensate al guardaroba del neonato, siate pragmatici! vi aspettano 3-4 mesi davvero impegnativi con 9-10 cambi pannolino al giorno, inclusi cambi notturni oltre ai possibili cambi per rigurgito/vomito. Dalla mia esperienza vi toccherà cambiare tutti vestiti da 2 a 5 volte al giorno, quindi per le giornate a casa senza impegni scegliete un guardaroba funzionale che vi permette di essere veloci e efficienti.


Ognuno di noi vorrebbe comprare anche le cose carine, ma pensate che spesso per essere carine sono più strette, più difficili da mettere e togliere o di tessuti meno morbidi. Quindi comprate cose per bellezza, ma cercate di coprire le basi per gli indumenti che userete tutti i giorni.


Trovate sotto alcuni suggerimenti di capi che ho selezionato. Il mio criterio è stato principalmente il materiale - preferisco se possibile acquistare capi in cotone biologico e non troppo colorati per evitare irritazioni della pelle. Non sono mai i più economici, quindi se pensate al risparmio, vi suggerisco di verificare su siti come KIABI o HM.


  1. BODY

Cominciamo dalle basi. In qualsiasi stagione è consigliabile vestire il neonato con un body, che permette di mantenerli caldi e di tenere ben fermo il pannolino. La maggior parte dei body sul mercato sono di cotone, ma si possono anche trovare body invernali di lana (LINK). Se non vivete in una casa particolarmente fredda, consiglio di prendere quelli in cotone. Per l'inverno con manica lunga e per l'estate con manica corta o anche con bretelle.

Ci sono 3 modelli principali tra quali scegliere:

- body kimono con bottoni laterali

- body con bottoni al collo

- body con collo elasticizzato


Ecco alcuni esempi a confronto e link per trovarli comodamente su AMAZON:



Per i primi 6 mesi di vita, io suggerisco di optare per i body a kimono. Specialmente il primo mese, il neonato è veramente delicato e infilare la testa nel body è una piccola impresa. Ma il motivo principale di andare avanti fino ai 6 mesi è che quando faranno la pupu, sarete contentissimi di poter aprire il body al posto di tirarlo su o giù.



Per i mesi successivi consiglio invece i body con collo ampio (scollo americano) che sono facilissimi da mettere quando il bambino comincia a stare seduto e a tenere la testa ben ferma.






I body con bottoni sono quelli che vestono meglio è sono ideali per l'estate quando il body diventa l'unico capo che metterete ed è quindi più importante che sia carino.





2. TUTINE


Tutine, pigiamini, pagliaccetti - ognuno li chiama diversamente, ma il concetto è lo stesso - unico capo che è facile da togliere e mettere e che non stringe in nessun modo il neonato. Sono sicuramente meno belli dei mini vestitini con maglietta e pantaloncino, ma sono molto più comodi. Le tutine si presentano con diversi tipi di chiusura, vedete sotto gli esempi classificati in ordine di comodità a mio parere


  • Tutina con cerniera


Le tutine con cerniera sono state la scoperta più rivoluzionaria che ho fatto. Si trovano molto raramente sia nei negozi che online, specialmente se le cercate con piedini. Questo tipo di tutina vi permette di cambiare il neonato in un lampo. Si aprono completamente e si chiudono con un gesto semplice. Se avete già provato a chiudere 12 bottoncini piccolini alle 2 di notte nel buio, potete capire il mio entusiasmo per una semplice cerniera.


Prova la tutina sviluppata da me per che offre tutto! Ora è disponibile su Amazon con consegna rapida. ecco il link


Iscrivetevi al mio sito per ottenere uno sconto aggiuntivo!




  • Tutina con bottoni - apertura completa



La tipologia più diffusa, ne troverete in ogni negozio di abbigliamento neonati. Sono sicuramente facili e veloci da togliere, da rimettere un pochino meno. Man mano che i bimbi crescono e cominciano a muoversi di più, diventa un impresa chiudere i bottoni delle gambine.



  • Tutina con bottoni - apertura delle gambe e testa



Questa tipologia è molto diffusa. Offre la comodità di una apertura completa alle gambe per un cambio pannolino veloce, ma meno bottoni rispetto alla tutina di sopra. le trovo poco comode per i più piccoli in quanto richiedono ti passare tutta la tutina dalla testa, quindi non è molto pratico da mettere e togliere.


  • Tutina con bottoni - apertura schiena



Questo tipo di tutina non ha bottoni sulle gambe, e ha un totale di bottoni da aprire e chiudere inferiore alle altre due tipologie. Si usava molto in passato, ora solo alcuni marchi le offrono. Hanno il vantaggio che si aprono bene nella parte sopra e si mettono da sotto, quindi per spogliare una tutina sporca non si deve passare sopra la testa del neonato. Per chiudere però i bottoni bisogna tenere il bambino in braccio o metterlo sulla pancia.


Altre varianti da considerare:


Con piedini, che eliminano la necessità di mettere le calze nei mesi invernali. Fino ai 12 mesi i calzini non sono indispensabili. Comunque, nei primi mesi si sfilano da soli dai piccoli piedini, dai 6 mesi in su sono i bimbi che li sfilano. Meglio quindi tutine o leggings con piedini


3. SACCO NANNA


Ormai lo troverete scritto dappertutto. Non è consigliato lasciare il neonato a dormire coperto con niente, ma è preferibile usare un sacco nanna per evitare ogni rischio di soffocamento.


Troverete diversi sacchi nanna in commercio, fate attenzione a quanto caldo tengono. La misura ufficiale è in TOG. Il sacco caldo adatto a autunno inverno è di 2,5 TOG. Se ne volete uno estivo, scegliete 1 TOG.





Potete scegliere tra sacco nanna con o senza piedini. Per il neonato sotto l'anno consiglio caldamente senza piedini.


Potete acquistare sacchi nanna con maniche rimovibili, che sono comode nei casi in cui dovete far dormire il piccolo in una stanza più fredda e non temere che prenda freddo.


Consiglio sulla misura: il primo sacco nanna va usato solo per 6 mesi e alcuni bimbi lo riempiano anche prima, visto che va bene fino ai 65 centimetri di altezza. Tenetelo presente e optate per misura più grande se il vostro neonato già oltre i 60 cm di altezza.




4. BAVAGLIE


Ve ne serviranno tante...veramente tante.

Considerate che vi serviranno due tipi:


bavagline/bandane per la salivazione


Verso il secondo mese di vita i neonati cominciano a salivare, e alcuno lo fanno proprio tanto. Che stanno uscendo davvero i denti o meno, avrete bisogno di affrontare anche 4-5 cambi bavaglia al giorno per un periodo.

Suggerisco di acquistare un set grande, che vi permette di lasciare qualche bavaglia di cambio nello zainetto, in macchina etc, per averne sempre uno sotto mano.


bavaglie per le prime pappe


Troverete tantissime bavaglie belle e colorate. Fate attenzione a due cose

- la chiusura - tante hanno la schiusura a strap, che dopo una lavata in lavatrice non funziona più. Oltre a questo c'è anche il problema che sono molto facili da togliere dal bambino. Optate per la chiusura con bottone! fa una bella differenza.

- il materiale - avevo inizialmente optato per stoffa che si macchia subito, poi sono passata a quelli in silicone che sono rigidi e non piacciono, ma indubbiamente la soluzione più pratica è in tessuto sintetico lavabile. Sono morbide, si lavano in un secondo e si asciugano subito.


5. CALZE


Anche per quanto riguarda le calze, c'è una scelta infinita. Ma, scoprirete presto che qualsiasi tipo di calzino verrà rimosso dal vostro neonato con una velocità inimmaginabile. Ecco due suggerimenti


Acquistare calze lunghe fino al ginocchio, che sono più difficili da sfilare e che non lasceranno scoperte le caviglie con i pantaloncini.


Acquistate dei fermacalzini!





E infine ecco la guida sulle quantità



BUDGET PRIMO ANNO DI VITA

Per coprire le esigenze di vestiti nel primo anno di vita si possono spendere dai €1000 ai €3500. Ecco i miei conti dettagliati nel post dedicato QUI. Come vedete, la forbice è ampia quindi, se state attente, potreste risparmiare molto! Lo so, è facile cadere nella tentazione di compare tante cose “instagrammabili”, ma se non avete intenzioni di condividere sui social ogni singolo giorno della vita del piccolo con il mondo intero, non vi serviranno tutte davvero.


ACCORGIMENTI EXTRA:


- La taglia giusta prima del momento giusto. Comprate sempre la taglia in più in anticipo di un mese, così ottimizzerete il tempo in cui riuscite ad indossarla. Mi sono trovata spesso a non avere la taglia giusta al momento giusto per alcune settimane, perché aspettavo che i vestiti cominciassero ad essere stretti prima di acquistare quelli nuovi. Questo va bene se dovete risparmiare spazio, ma se non avete questo problema, meglio giocare d’anticipo.


- Investire in qualità trovando il punto di equilibrio. Nel primo anno di vita le taglie cambiano ogni 3 mesi. Questo significa che se seguite le mie indicazioni e acquistate 7 body, il neonato indosserà ogni capo per circa 12 volte. Mi è capitato raramente che un capo si rovinasse del tutto: è bastato evitare alcuni marchi che erano i più economici, ma offrivano qualità troppo bassa. D’altro canto, non vi suggerisco di spendere 30€ per ogni capo, soprattutto per quelli di base. Riservatevi un po' di budget per le occasioni e per le foto.



  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram
Seguimi qui
  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram
Ciao!

Io sono Miryana

DSC_0406.JPG

Sono una mamma, manager e multitasker. vuoi conoscermi meglio, fai click!

Ciao!

INSTAGRAM

  • Instagram
  • Instagram
  • Instagram